TEATRO - Cinema di Caronno

Vai ai contenuti

Menu principale:


TARIFFE TEATRI

Prezzo unico 7,00 €*

Tariffa agevolata, riservata solo agli spettacoli organizzati in collaborazione con l'assessorato alla cultura, sport, politiche giovanili di Caronno Pertusella e Cinema di Caronno.

*Diritto di prenotazione e prevendita
0,50 €  a Biglietto.

UN ALTRO CANTO DI NATALE
Eccentrici Dadarò

Domenica 10 Dicembre
ore 17:00



 
Un altro Canto di Natale
SPETTACOLO PER RAGAZZI

COMPAGNIA
Gli Eccentrici Dadarò

 
TRAMA
 
Lettura teatrale interattiva: un’attrice, una chitarra.
“A Christmas Carol“ è la storia fantastica di Scrooge, un ricco e avaro uomo d’affari, che disdegna tutto ciò che non sia legato al guadagno e al denaro.
La vigilia di Natale, irritato dalle festività, fa lavorare fino a tardi il suo impiegato, caccia il figlio di sua sorella, che era venuto per invitarlo al pranzo di Natale, e per la strada risponde sgarbatamente agli auguri che gli vengono rivolti.
Quando arriva davanti alla porta della sua casa deserta, sul battente della porta gli appare lo spettro del suo defunto socio, Jacob Marley.
Questi lo ammonisce sulla sua condotta di vita, e lo invita a cambiare.
Per questo a Scrooge faranno visita tre Spiriti:
lo Spirito del Passato, lo Spirito del Presente e lo Spirito del Futuro.
Lo Spirito del Passato lo riporta a quando Scrooge era bambino;
lo Spirito del Presente gli mostra come la gente intorno a lui si stia preparando al Natale, l’atmosfera di festa, di gioia, di amore;
infine lo Spirito del Futuro gli fa vedere cosa succede alla morte di un signore ricco.
Nessuno vuole andare al suo funerale, i servi si dividono le sue poche cose, l’azienda e la casa sono vendute.
Alla fine lo Spirito gli mostra la lapide al cimitero con il nome “Scrooge”.
A questo punto Scrooge capisce che sta sbagliando tutto nella vita, e decide di cambiare!
E finalmente, dal giorno di Natale, inizierà a sorridere.

SCHEDA
 
DURATA: 50 minuti.
CON: Rossella Rapisarda, Marco Pagani.
Lettura liberamente tratta da “Canto di Natale” di Charles Dickens.
TECNICHE USATE: Teatro d’attore, giochi di magia e musica dal vivo.
ETA' CONSIGLIATA: per tutti.
IL CARRO DI TESPI

Domenica 18 Febbraio
ore 21:00



COMPAGNIA
Associazione Culturale “Lo Sguardo”

SPETTACOLO COMICO
Monologhi di Stefano Benni (tratto da “Le Beatrici)

TRAMA
 
Spazio alle donne in un momento in cui il problema delle donne è particolarmente vivo e sentito.
La donna oggi sente fortemente l’esigenza di una realizzazione al di là dei ruoli a lei assegnati all’interno della cultura patriarcale: moglie, madre, oggetto sessuale; sente la necessità di trovare nuove forme e modalità espressive, di esplorare nuove possibilità.
Il profondo disagio della donna, il suo disorientamento è infatti spesso riconducibile alla sua impossibilità di riconoscersi nell’immagine femminile tradizionale che le impediva di dare un senso pieno e autentico alla propria esistenza.
Allora il compito culturale della donna nella nostra società consiste nel rivendicare la libertà e la dignità della sua persona intera, lasciandosi alle spalle dipendenze e sensi d’inferiorità.
La dimensione artistica offre un’occasione preziosa per sviluppare le proprie componenti originali, per divenire sempre più coscienti delle proprie energie, sempre più capaci di realizzazione attiva e creativa.
LA LOCANDIERA

Venerdì 6 Aprile
ore 21:00



La Locandiera - CLASSICO
di Carlo Goldoni

TRAMA
 
Mirandolina, proprietaria di una  locanda è corteggiata  da due nobili perdutamente innamorati, il conte d'Albafiorita e il marchese di Forlipopoli; il primo sempre impegnato a fare costosi regali, il secondo alle prese con le sue ristrettezze economiche che gli impediscono di prevalere sul conte.
Il comportamento dei due contendenti non è per niente compreso dal cavaliere di Ripafratta, il quale odia le donne, le disprezza e le evita perché le considera creature ingannatrici, e si vanta con tutti di non essere mai stato innamorato.​
Mirandolina è naturalmente contenta di questa situazione, in quanto riceve i costosi regali del conte e si diverte a fare dei propri amanti tutto ciò che vuole.
Ma Mirandolina è molto sorpresa dal comportamento del cavaliere di Ripafratta, in quanto non riesce a capire per quale motivo sia l'unico a non prestarle attenzioni e promette a se stessa di farlo innamorare dedicandosi completamente al cavaliere riempiendolo di attenzioni. Il cavaliere rimane suo malgrado folgorato dai modi gentili della locandiera e nel giro di poco tempo si innamora perdutamente di lei. La locandiera si accorge ben presto di aver esagerato, infatti il cavaliere diviene sempre più invadente e pretestuoso nei suoi confronti, quindi per risolvere la situazione decide di sposarsi con Fabrizio e consiglia a tutti i suoi contendenti di andarsene e di ricordarsi di lei ogni volta che si trovassero nelle medesime condizioni.​
 
SCHEDA
 
personaggi e interpreti:
MIRANDOLINA  -  GIOVANNA CORTI
MARCHESE DI FORLIPOPOLI  -  MORENO BERTONI
CAVALIERE DI RIPAFRATTA  -  GIANNI SALA
CONTE D'ALBA FIORITA -  ALFREDO CAPRANI
FABRIZIO -  EUGENIO NOSEDA
ORTENSIA - CLAUDIA ALBONICO
DEJANIRA  -  ELENA VANOSSI

regia:
ALFREDO CAPRANI
AUT
Un viaggio con Peppino Impastato

Domenica 6 Maggio
ore 17:00



AUT - MONOLOGO
Un viaggio con Peppino Impastato
In occasione del 40° anniversario della sua morte

TRAMA
 
Aut è un viaggio di un treno fantasma, un treno che corre su quelle rotaie che saranno la tomba di Peppino. Lui è seduto su quel treno e dal finestrino vede passare la sua vita. Vita che era lotta e politica. Il treno e la radio diventano teatro per raccontare la sua storia. Peppino si racconta dal microfono di radio AUT e sbeffeggia, urla, canta, sputa parole e piange tutta la rabbia e la vergogna per la sua terra corrotta e malata di mafia. Abbiamo utilizzato le sue parole, abbiamo rubato dai classici e abbiamo scritto cose nuove. Dissacrando il mito, lo abbiamo immaginato, oggi, a condurre un suo one-man show. Lui stesso usava il teatro e spesso lo definisce uno tra i momenti più riusciti della sua attività. Siamo andati proprio nella sua Cinisi a presentare questo lavoro. Abbiamo camminato con i suoi amici, siamo entrati nella sua casa, abbiamo mangiato con il fratello, abbiamo visto aprirsi le porte di casa Badalamenti. Ed è con questo negli occhi e nel cuore che ora portiamo in giro questo lavoro.
 
RICONOSCIMENTI
 
Lo spettacolo ha debuttato il 7 maggio 2010 a Cinisi (PA) all'interno delle iniziative organizzate per il Forum Sociale Antimafia da Casa Memoria Peppino Impastato in occasione del 32° anniversario della morte di Giuseppe Impastato.
 
Nel 2014 lo spettacolo ha ricevuto una lettera di complimenti dall’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

SCHEDA
 
Progetto di Stefano Annoni, Marta Galli, Roberto Rampi e Paolo Trotti Testo di Paolo Trotti, Simona Migliori e Giuseppe Adducci Con Stefano Annoni Regia Paolo Trotti Produzione Teatro Linguaggicreativi e ArteVOX.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu